informazioni generali sulle semine

Le nostre esperienze sulle semine, talee, innesti e le tue domande per iniziare questa favolosa avventura
Rispondi
roberta di bella
membro forum
membro forum
Messaggi: 109
Iscritto il: 28/01/2011, 13:20
Sesso: donna
coltivo dal: 2009
coltivo in provincia di...: enna
clima: caldo in estate umido e freddo in inverno
Contatta:

informazioni generali sulle semine

Messaggio da leggere da roberta di bella » 25/05/2011, 20:15

ciao a tutti........mi piacerebbe sapere ...cosa mi occorrerebbe per la semina:
-che composta?
-vasi e eventuale copertura
-temperature e periodo di semina
-semine facili con cui poter iniziare (dato che sarebbe la mia prima volta)
-dove trovare i semi?
..........dimentico qlc????
grazie a tutti

Avatar utente
arteebotanica
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 3393
Iscritto il: 02/05/2010, 22:23
Sesso: uomo
coltivo dal: 1985
coltivo in provincia di...: Treviso
clima: estati afose inverni a volte freddi e umidi
Località: loria TV
Contatta:

Re: informazioni generali sulle semine

Messaggio da leggere da arteebotanica » 25/05/2011, 22:26

semina facile da fare in aprile:

sottovaso rettangolare grande
vasetti di recupero del tipo tondo da 5
lapillo e pomice
acqua preferibilmente piovana o distillata o a basso contenuto di calcari

esecuzione:

mescoli 50 di lapillo e 50 di pomice, riempi i vasetti e li metti nel sottovaso, riempi il sottovaso di acqua, semini nei vasetti in superfice, metti un cartellino coi nomi, tieni senza coprire in un luogo anche col sole purche riparato dalla pioggia e intemperie( altrimenti ti buttano all'aria tutto) mantieni acqua nel sottovaso finchè non sono nati( dai 7 ai 15 giorni), poi basta mantenere umido.
ciao a tutti.
lorenzo stocco
http://www.arteebotanica.org il sito sulle aizoaceae
https://www.facebook.com/lorenzo.stocco#!/

roberta di bella
membro forum
membro forum
Messaggi: 109
Iscritto il: 28/01/2011, 13:20
Sesso: donna
coltivo dal: 2009
coltivo in provincia di...: enna
clima: caldo in estate umido e freddo in inverno
Contatta:

Re: informazioni generali sulle semine

Messaggio da leggere da roberta di bella » 26/05/2011, 11:12

ciao quindi....senza terriccio di nessun genere???semino direttamnte nel lapillo e pomice?sembra facile.....e con che semi posso iniziare????di quali piante?l anno scorso il mio notocactus ottonis ha fatto dei fiori ...e poi ho trovato dei semi ...posso iniziare con questo?e poi dovrei avere dei semi di portulaca grandiflora!!!!ok grazie mille...sembra semplice...ma ormai mi sa che sono in ritardo per la semina....ora ricopio tutto nelio quaderno e il prossimo anno...si inizia!!!!!!!!grazie lorenzo!!!!!

Avatar utente
arteebotanica
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 3393
Iscritto il: 02/05/2010, 22:23
Sesso: uomo
coltivo dal: 1985
coltivo in provincia di...: Treviso
clima: estati afose inverni a volte freddi e umidi
Località: loria TV
Contatta:

Re: informazioni generali sulle semine

Messaggio da leggere da arteebotanica » 26/05/2011, 13:07

semina di tutto e di più, se i semi sono tuoi ancora meglio, son i migliori!! per far esperienza va bene sempre anche adesso anche in pieno inverno, l'esperienza è importante, ho letto una volta che un esperto è colui a cui son andate male sempre tutte le cose, niente di più vero, non ti dico quanti insucessi ho avuto prima di poter dar consigli, è con gli insucessi che capiamo la lezione, poi inizierai più regolarmente in primavera tra marzo e fine aprile ( dipende dalle specie) e avrai un sacco di soddisfazzioni!!
a proposito di terriccio , c'è chi semina in ovatta, per i semi basta l'umidità per nascere dopo si useranno dei concimi adatti
ciao a tutti.
lorenzo stocco
http://www.arteebotanica.org il sito sulle aizoaceae
https://www.facebook.com/lorenzo.stocco#!/

roberta di bella
membro forum
membro forum
Messaggi: 109
Iscritto il: 28/01/2011, 13:20
Sesso: donna
coltivo dal: 2009
coltivo in provincia di...: enna
clima: caldo in estate umido e freddo in inverno
Contatta:

Re: informazioni generali sulle semine

Messaggio da leggere da roberta di bella » 26/05/2011, 15:10

bellissimo grazie.........allora mi metto al lavoro!!!!!!!!!!!!
è vero cmq che l esperienza è importante.....sbagliando si impara!!!!!!!!!!!!!!!!!!ciao e ancora grazie rob

Avatar utente
arteebotanica
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 3393
Iscritto il: 02/05/2010, 22:23
Sesso: uomo
coltivo dal: 1985
coltivo in provincia di...: Treviso
clima: estati afose inverni a volte freddi e umidi
Località: loria TV
Contatta:

Re: informazioni generali sulle semine

Messaggio da leggere da arteebotanica » 26/05/2011, 21:43

ne aprofitto per mettere un riassunto di uno scritto letto nel' msg :
[1table][2table-tr][3table-td]Pomice e lava, facciamo chiarezza


Ecco il riassunto di un articoletto apparso nel volume 11 fascicolo 2 del M.S.G.( mesemb study group ) scritto da Uwe Beyer, esperto nella coltivazione di piante di questa famiglia

L'autore dice che per la pomice è necessario conoscere il valore di ph perché non è sempre la stessa per tutta la pomice dato che questa non contiene assolutamente nulla ma viene influenzata da elementi esterni che la contaminano e quindi anche il suo ph è influenzato da questo, ed è impossibile stabilire il suo ph se non viene analizzato ogni volta che prendiamo della nuova pomice, dato che non possiamo essere mai sicuri da dove provvenga.

Al contrario il materiale lavico contiene molte sostanze nutritive, specialmente potassio e magnesio e molti elementi in tracce, è più pesante ed asciuga prima, la lava può essere rossa o nera , questo dipende dal tipo di ossido di ferro che contiene, se è : Fe2O3 essa diventa rossa se invece la sua formula chimica è: Fe(OH)2 allora sarà nera, questo non influenza la sua qualità! È importante essere certi che sia di tipo lavico non basaltico, questo terzo tipo di elemento vulcanico contiene anche gli stessi elementi come la lava , ma è molto più duro e non li cede facilmente nei vasi, e questo per le piante non serve dato che a loro poco interessa ciò che contiene la roccia ma solo ciò che la roccia può rilasciare e loro possono assorbire.

La miscela di lava e pomice costituisce un elemento ideale per la crescita delle mesembryanthemaceae, l'autore sostiene anche che è importante togliere tutta la polvere, che altrimenti andrebbe ad otturare la porosità del composto rendendolo inutile, io questa cosa non la trovo essenziale e mai levo la polvere anzi preferisco ci sia. C’è poi bisogno di aggiungere materiali che contengano azoto e fosforo, che potrebbero già essere contenuti nel tipo di acqua che si usa, oppure si possono miscelare della farina d’ossa e foglie di faggio ben decomposte in piccole quantità. Se si preferisce non usare questi elementi naturali è sufficiente l’uso periodico di un fertilizzante adatto, che contenga questi elementi mancanti.

L'autore poi dice che lui solitamente usa miscelare alla lava e pomice delle piccole quantità di foglie di faggio ben decomposte e che rinvasando ogni 4 anni cambiando tutto il terriccio con del nuovo evita di usare concimazioni.
Note sull’autore.
Uwe Beyer è il proprietario di Cono’s Paradise, vivaio tedesco famoso tra i coltivatori di mesembryanthemaceae dove si possono trovare splendidi esemplari.[/3table-td][/2table-tr][/1table]
valido anche per altre famiglie di succulente
ciao a tutti.
lorenzo stocco
http://www.arteebotanica.org il sito sulle aizoaceae
https://www.facebook.com/lorenzo.stocco#!/

roberta di bella
membro forum
membro forum
Messaggi: 109
Iscritto il: 28/01/2011, 13:20
Sesso: donna
coltivo dal: 2009
coltivo in provincia di...: enna
clima: caldo in estate umido e freddo in inverno
Contatta:

Re: informazioni generali sulle semine

Messaggio da leggere da roberta di bella » 27/05/2011, 21:07

interessantissimo grazie mille

Rispondi