difficoltà con la semina della Crassulaceae

Le nostre esperienze sulle semine, talee, innesti e le tue domande per iniziare questa favolosa avventura
Rispondi
Avatar utente
Franco72
membro forum
membro forum
Messaggi: 252
Iscritto il: 31/03/2014, 16:49
Sesso: Uomo
coltivo dal: 1985
coltivo in provincia di...: CN
clima: mite estivo + freddo invernale, + serra
Località: provincia di Cuneo
Contatta:

difficoltà con la semina della Crassulaceae

Messaggio da leggere da Franco72 » 29/01/2017, 17:14

Salve a tutti!
Chi di voi è riuscito nella semina di piante appartenenti alla vastissima famiglia delle crassulaceae?
Io è da anni che provo: dalle Echeveria alle Crassula, dai Pachyphytum ai Graptopetalum... ma niente! Nel più dei casi non nascono proprio, e nei rari casi in cui vedo qualcosa di verde spuntare è molto rado e compare in pochi giorni.
Voi che ci siete riusciti (perchè do per scontato che qualcuno qui nel forum ci sia pur riuscito!), come ha fatto?
Un grazie in anticipo a tutti!

Franco cammina:

Avatar utente
arteebotanica
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 3333
Iscritto il: 02/05/2010, 22:23
Sesso: uomo
coltivo dal: 1985
coltivo in provincia di...: Treviso
clima: estati afose inverni a volte freddi e umidi
Località: loria TV
Contatta:

Re: difficoltà con la semina della Crassulaceae

Messaggio da leggere da arteebotanica » 29/01/2017, 18:05

la mia difficoltà è nell'impollinare per ottenere semi, per il resto le crassule me ne nascono spontaneamente all'impprovviso e nessun problema poi per portarle avanti, i problemi più seri per via della lentezza li trovo negli adromischus, sono più iccoli e lenti dei conophytum
ciao a tutti.
lorenzo stocco
http://www.arteebotanica.org il sito sulle aizoaceae
https://www.facebook.com/lorenzo.stocco#!/

Rispondi