Epithelantha pachyriza

Qui troverete le schede di coltivazione di ogni pianta elencata, compresi etimologia, sinonimi, habitat ecc.
Rispondi
Avatar utente
Fab®izio
membro forum
membro forum
Messaggi: 337
Iscritto il: 07/06/2010, 10:21
Sesso: Uomo
coltivo dal: 1990
Località: Caput Mundi

Epithelantha pachyriza

Messaggio da leggere da Fab®izio » 23/06/2010, 18:53

Epithelantha pachyriza.jpg
Epithelantha pachyriza (Marshall) Backeberg


Sinonimi
Epithelanta micromeris var. pachyriza

Nomi comuni
híkuli mulato, "the dark-skinned peyotl", dona ana; Rosapara vengono chiamate piante in avanzato stato vegetativo come questa

Etimologia
dal greco epi, sopra, thelé, mammella, ánthos, fiore, perchè i fiori nascono all'apice dei tubercoli.

Distribuzione e habitat
Messico, Coahuila. Cresce su colline rocciose e in suoli calcarei o ignei.

Descrizione
Cactacea nana con fusto napiforme, a volte prostrato, il cui diametro massimo può raggiungere i 2,5 cm. Cresce generalmente solitaria, tuttavia talora può emettere getti lungo tutto il fusto. Il corpo della pianta presenta una strozzatura in corrispondenza del colletto. Ha una radice molto grossa caratteristica di questa varietà. Spine centrali assenti; quelle radiali in numero di 20-25, sono bianche, piccolissime. I fiori non differiscono da quelli delle altre varietà di Epithelantha micromeris; il loro colore è bianco-rosa pallido.

Coltivazione
Esposizione al sole. Annaffiare da Aprile a tutto Settembre, una volta alla settimana nei mesi più caldi, più di rado negli altri. Il terriccio è bene che sia piuttosto calcareo. Temperatura minima invernale: -8 °C.

Note
Pianta Sacra ai Tarahumara e Huichol del Messico come uno dei falsi ******, si crede che prolunghi la vita e dia velocità e protezione ai corridori. I frutti, chiamati chilitos, sono commestibili


Foto D'Arcangeli
Immagine
>>--the--last--peyotero-->
Vota la tua composizione preferita

Rispondi