Hoya "Lucky heart": che fare?

domande, curiosita e chiarimenti sulle succulente, ma anche proposte e suggerimenti su come catalogare e semplificare molteplici cose che riguardano la nostra coltivazione
Avatar utente
titta
membro forum
membro forum
Messaggi: 18
Iscritto il: 18/06/2010, 21:58
coltivo dal: 2008
Località: Padova
Contatta:

Hoya "Lucky heart": che fare?

Messaggio da leggere da titta » 15/11/2010, 0:27

Mi hanno regalato una Hoya kerrii, da un negozio di una famosa catena svedese.... Più che una Hoya è una foglia unica, di quelle a forma di cuore
E' in fibra di cocco, molto compatta.
Cosa devo fare? Con che terriccio rinvaso e quando è meglio farlo?
E quanta acqua?
Sono tante domande, ma è una pianta che non conosco e mi piacerebbe farla crescere...
Grazie!!!
Cristina

Avatar utente
Claudex
socio AIAS
socio AIAS
Messaggi: 1663
Iscritto il: 21/06/2010, 22:49
coltivo dal: 1986
Località: Roma
Contatta:

Re: Hoya "Lucky heart": che fare?

Messaggio da leggere da Claudex » 16/11/2010, 1:20

vai a vedere la sezione LE MIE FOTO a pag. 2
clicca su: HOYA kerrii f.ma variegata - da Claudex - 04/09/2010
e troverai alcune risposte; altre notizie le invio tramite mp

3demoticons146ark8

ho la vaga impressione che hai preso una "fregatura" !!!!!!!!!!!!!!
perchè questa pianta come tutte le Hoye, per iniziare a crescere hanno bisogno di rami,radici,foglie e quindi una sola foglia inserita nel terriccio non crescerà mai.
Una mia amica qualche anno fa mi ha regalato una foglia.
Dopo un anno circa, la foglia è morta e dal terreno non è uscito nulla.
Anche a lei non è nata nessuna pianta.
Perciò, deduco, che alcuni commercianti approfittino dei neofiti in materia, per vendere questo genere di piante, sistemate in questo modo errato.
----------------------------------------------------------------
L'Hoya dell'innamorato o di S.Valentino è una vecchia presenza. E' largamente diffusa, cosi dovrebbe essere facile trovarla.
Ci sono disponibili molte forme di questa specie. La pianta originaria ci è pervenuta dalla Thailandia ed è cresciuta nelle giungle del Doi Sootep, un'area vicino Chiang Mai ad un'altitudine di 390 metri.
Si è trovata anche nell'area indocinese. Le foglie molto carnose e succulente hanno una forma a cuore che ha generato il suo nome comune.
Le foglie di alcuni cloni sono cosi carnose che non sono visibili le venature. Anche se c'è una varietà nella quale le venature sono molto distinte. Un'altra varietà ha le foglie come seta o velluto al tatto e recentemente è stata collezionata una bellissima forma variegata.
I fiori variano di forma e colore tra i numerosi cloni. Grazie al grande numero di appassionati usciranno sicuramente molte varietà e crescerà l'interesse tassonomico e dei collezionisti.

Le foglie sono opposte, come quasi tutte le specie di hoya. La pianta è un rampicante estremamente vigoroso e ha bisogno di molto spazio per crescere. Ha un sistema radicale molto sviluppato che può facilmente crescere fuori dal vaso in breve tempo. L'infiorescenza è a grappolo, composto da 15 - 25 fiorellini. Quando i fiori invecchiano, il colore cambia dal bianco, al rosa, al marrone rosato (crem-caramel) e ciò è dovuto alla "mielata" marrone che la corona centrale secerne.
----------------------------------------------------------------------------
questa è la foto macro dei fiori della Hoya kerrii, fatta all'Orto Botanico di Roma
HOYA kerrii.jpg
HOYA kerrii.jpg (26.11 KiB) Visto 5785 volte

Avatar utente
titta
membro forum
membro forum
Messaggi: 18
Iscritto il: 18/06/2010, 21:58
coltivo dal: 2008
Località: Padova
Contatta:

Re: Hoya "Lucky heart": che fare?

Messaggio da leggere da titta » 16/11/2010, 13:49

Grazie Claudex per le tue informazioni, preziosissime: un lavoraccio!
Secondo te vale la pena che provi a cambiare il terriccio della mia ...foglia?
Vorrei vedere se ha radici...
Provo e ti faccio sepere.
Ancora grazie! 3demoticons146ark8
Cristina

Avatar utente
opunzia
moderatori globali
moderatori globali
Messaggi: 1380
Iscritto il: 20/05/2010, 15:33
Sesso: donna
coltivo dal: 1998
coltivo in provincia di...: Padova
clima: caldo umido estivo, freddo umido invernale
Socio A.I.A.S. ?: si
Dove tengo le piante in estate ?: dentro e fuori casa
dove le tieni in inverno ?: all'aperto, in casa e in serra
Contatta:

Re: Hoya "Lucky heart": che fare?

Messaggio da leggere da opunzia » 16/11/2010, 17:40

ciao titta, si l'Hoya Kerrii è difficile riprodurla per talea ma non impossibile, però quella che ti hanno regalato non durerà anche se ha le radici a me è durata un anno poi mi hanno regalato una pianta che per ora è il mio orgoglio perché mi dona tanti fiori profumati in primavera a differenza di altre Hoyas la trovo resistente la spruzzo di frequente più che annaffiarla durante l'inverno la tengo in vasca da bagno con le altre al caldo, ho provato ad impollinarla ma ancora non sono riuscita ad avere i semi comunque insisto e ti saprò dire ciao cammina: opunzia
ciao ciao ImmagineOpunzia

Pianura veneta 12 mt slm
estate afosa, inverno umido e nebbioso
https://www.facebook.com/groups/amici.aias" onclick="window.open(this.href);return false;

Avatar utente
arteebotanica
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 3392
Iscritto il: 02/05/2010, 22:23
Sesso: uomo
coltivo dal: 1985
coltivo in provincia di...: Treviso
clima: estati afose inverni a volte freddi e umidi
Località: loria TV
Contatta:

Re: Hoya "Lucky heart": che fare?

Messaggio da leggere da arteebotanica » 16/11/2010, 22:46

capita lo stesso con i lithops i quali possono radicare da foglia ma la foglia non ha la possibilità di produrre una nuova pianta e la foglia stessa è destinata a deperire in un paio d'anni
Immagine
ciao a tutti.
lorenzo stocco
http://www.arteebotanica.org il sito sulle aizoaceae
https://www.facebook.com/lorenzo.stocco#!/

Avatar utente
_giogio_
membro forum
membro forum
Messaggi: 336
Iscritto il: 14/06/2010, 23:08
coltivo dal: 2001
Località: Padova
Contatta:

Re: Hoya "Lucky heart": che fare?

Messaggio da leggere da _giogio_ » 17/11/2010, 11:04

Anche a me hanno regalato l'inverno scorso una foglia come quella di titta, probabilmente dallo stesso negozio. A suo tempo l'ho rinvasata, aveva le radici.....adesso è ancora viva....ma da quello che ho capito è destinata a morire... mah5x20
Giovanni
L'altra mia passione http://www.coromontevenda.it" onclick="window.open(this.href);return false;" onclick="window.open(this.href);return false;

Avatar utente
titta
membro forum
membro forum
Messaggi: 18
Iscritto il: 18/06/2010, 21:58
coltivo dal: 2008
Località: Padova
Contatta:

Re: Hoya "Lucky heart": che fare?

Messaggio da leggere da titta » 17/11/2010, 21:19

Peccato, mi dispiace...
Però vorrei comunque provare a farla crescere : pensavo di cambiare il vaso e il terriccio: adesso dovrebbe essere in fibra di cocco, è una massa molto compatta...,
Vi farò sapere, magari..... blooming_head
Grazie a tutti 3demoticons146ark8
Cristina

Avatar utente
opunzia
moderatori globali
moderatori globali
Messaggi: 1380
Iscritto il: 20/05/2010, 15:33
Sesso: donna
coltivo dal: 1998
coltivo in provincia di...: Padova
clima: caldo umido estivo, freddo umido invernale
Socio A.I.A.S. ?: si
Dove tengo le piante in estate ?: dentro e fuori casa
dove le tieni in inverno ?: all'aperto, in casa e in serra
Contatta:

Re: Hoya "Lucky heart": che fare?

Messaggio da leggere da opunzia » 17/11/2010, 21:59

provare non fa mai male mettila in un terriccio per orchidee e tienici informati ok?
ciao e auguri cammina: opunzia
ciao ciao ImmagineOpunzia

Pianura veneta 12 mt slm
estate afosa, inverno umido e nebbioso
https://www.facebook.com/groups/amici.aias" onclick="window.open(this.href);return false;

ollivander
membro forum
membro forum
Messaggi: 168
Iscritto il: 13/08/2010, 11:16
Sesso: donna
coltivo dal: 2002
coltivo in provincia di...: Roma
clima: umido tutto l'anno, raramente gela in inverno
Località: Provincia di Roma
Contatta:

Re: Hoya "Lucky heart": che fare?

Messaggio da leggere da ollivander » 18/11/2010, 17:36

io ho 2 foglie, una kerriy standard e una variegata.
è consigliabile fare i travasi in inverno? hanno entrambe le radici
Thoughts, like fleas, jump from man to man but they don't bite everybody

Avatar utente
Claudex
socio AIAS
socio AIAS
Messaggi: 1663
Iscritto il: 21/06/2010, 22:49
coltivo dal: 1986
Località: Roma
Contatta:

Re: Hoya "Lucky heart": che fare?

Messaggio da leggere da Claudex » 19/11/2010, 1:15

Rinvasare ogni anno in primavera. (consigliano molti libri)

io eviterei di rinvasare ogni anno, le Hoya hanno bisogno di vasi non tanto grandi e anche dopo anni hanno sempre le foglie verdi alla base.
se escono le radici dal vaso..............pazienza !!!

c'è un sistema x non rinvasarle: sistemate i vasi con le piante sopra un sottovaso capovolto
che sarà appoggiato dentro un altro sottovaso più grande (quadrato o rettangolare).
quando innaffiate il "pane di terra", l'acqua in eccesso uscirà e si andrà a depositare nel sottovaso grande e se le radici si trovano a contatto con il liquido è meglio; assorbiranno l'acqua necessaria x i prossimi giorni x sostenere la pianta stessa.
è meglio tenere sempre H2O nel sottovaso (d'estate mettete dei fili di rame, tengono lontane le zanzare, dicono....)
durante la fioritura annaffiate di più, altrimenti i vostri bei fiorellini non li vedrete.

3demoticons146ark8 3demoticons146ark8 fei2dc

Rispondi