Macchie su Astrophytum Ornatum

Qui parliamo della coltivazione, essa comprende, la semina, la crescita, la cura alle malattie e parassiti, il terriccio e insomma tutto quello che centra con la crescita delle nostre piante
Avatar utente
Tiziano1982
membro forum
membro forum
Messaggi: 38
Iscritto il: 15/04/2012, 13:58
Sesso: Uomo
coltivo dal: 2012
coltivo in provincia di...: Milano
clima: caldo afoso estivo, freddo umido invernale
Località: San Donato Milanese (MI)
Contatta:

Macchie su Astrophytum Ornatum

Messaggio da leggere da Tiziano1982 » 15/04/2012, 14:10

Ciao a tutti,

sono un nuovo coltivatore di piante grasse, vorrei chiedervi aiuto per un problema che ho notato sul mio Astrophytum Ornatum:

Ho notato l'altro ieri una piccola macchiolina gialla apparire sulla pianta, oggi ho visto che la macchia gialla è aumentata.

Sapete per favore dirmi da cosa potrebbe dipendere questa chiazzatura dell'Astrophytum ?

Grazie mille in anticipo a tutti coloro i quali vorranno aiutarmi e darmi consigli.

Ciao.

Tiziano
Allegati
15042012819.jpg
15042012819.jpg (66.06 KiB) Visto 3496 volte
Buona giornata a tutti.

Tiziano

http://it.wikipedia.org/wiki/San_Donato_Milanese
102 metri sul livello del mare.
Estate calda afosa, Inverno con gelate e possibili nevicate, possibilità di avere temperature sotto 0 anche per diversi giorni.

Avatar utente
arteebotanica
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 3390
Iscritto il: 02/05/2010, 22:23
Sesso: uomo
coltivo dal: 1985
coltivo in provincia di...: Treviso
clima: estati afose inverni a volte freddi e umidi
Località: loria TV
Contatta:

Re: Macchie su Astrophytum Ornatum

Messaggio da leggere da arteebotanica » 15/04/2012, 15:22

a prima vista non sembra nulla di buono, ho il sentore che all'interno ci sia marciume, armati di coraggio e un punta di coltellino affilata e fai un piccolo taglio in modo poco visibile e nascosto dalla vista però che comprenda una chiazza gialla e vedi se dentro è verde o giallo o peggio marrone, è da tanto che ce l'hai? si vede uno scorcio di terra che mi sembr troppo grassa per un astrophytum, non credo sia il freddo dato che in questo periodo non ci sono gelate, a parte non l'abbia presa questo inverno e adesso col risveglio si risveglia anche il malanno, se è per il freddo potrebbe anche guarire restando però macchiato, neanche è una scottatura, mi sembra proprio qualcosa di interno e grave
ciao a tutti.
lorenzo stocco
http://www.arteebotanica.org il sito sulle aizoaceae
https://www.facebook.com/lorenzo.stocco#!/

Avatar utente
Tiziano1982
membro forum
membro forum
Messaggi: 38
Iscritto il: 15/04/2012, 13:58
Sesso: Uomo
coltivo dal: 2012
coltivo in provincia di...: Milano
clima: caldo afoso estivo, freddo umido invernale
Località: San Donato Milanese (MI)
Contatta:

Re: Macchie su Astrophytum Ornatum

Messaggio da leggere da Tiziano1982 » 15/04/2012, 15:41

Ciao Lorenzo,

grazie per il consiglio, no no l'ho acquistato settimana scorsa, appena arrivato a casa l'ho rinvasato con terriccio per cactacee che contiene perlite e pomice tritata, io successivamente ho aggiunto lapillo vulcanico.

Ho letto in internet che per questo genere di pianta il composto dovrebbe essere al 90% minerale ma come faccio ad usare così tanto minerale se poi la pianta con poca terra si "sradica" da sola per via del peso sbilanciato ?

Appena riesco farò come suggerisci e darò un'occhiata :)


Tiziano
Buona giornata a tutti.

Tiziano

http://it.wikipedia.org/wiki/San_Donato_Milanese
102 metri sul livello del mare.
Estate calda afosa, Inverno con gelate e possibili nevicate, possibilità di avere temperature sotto 0 anche per diversi giorni.

Avatar utente
arteebotanica
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 3390
Iscritto il: 02/05/2010, 22:23
Sesso: uomo
coltivo dal: 1985
coltivo in provincia di...: Treviso
clima: estati afose inverni a volte freddi e umidi
Località: loria TV
Contatta:

Re: Macchie su Astrophytum Ornatum

Messaggio da leggere da arteebotanica » 15/04/2012, 15:59

hai anche anaffiato per caso? potrebbe essere gia stata in via di marciume oppure esso è dovuto ad un trapianto non ben effettuato, prima regola quando si trapianta è liberare bene le radici dalla torba o terreno senza causare danni ad esse, lasciare asciugare per circa una settimana in modo che eventuali danni radicali si cicatrizzino, interrare con terriccio molto poroso e in questo caso han detto bene anche molto minerale , io scarterei a priori tutti i terricci commerciali che ho visto fino adesso, sono tutti adatti a far morire certe piante come gli astrophytum, meglio farselo usando un pochino di terra presa da qualche campo nelle vicinanze e aggiungendo lapillo e/o altro materiale minerale preferibilnmente non calcareo dato che di calcio col tempo si arricchirà dando le nostre dure acque, dopo il trapianto la pinta se non è ben consolidata si usano delle piccole rocce che oltre ad abellire la sosterranno finche le proprie radici non si rinforzano e si aspetta ancora prima di dare acqua, almeno un'altra settimana , ma poi dipende anche dal periodo, sempre meglio rinvasare nel periodo invernle con le piante in riposo. lo so che a volte queste cose vengono tralasciate ma se non si vuole rischiare di perdere la pianta meglio seguirle.
è da dire che a volte potrebbe non bastare specie se è un nuovo acquisto come detto sopra , potrebbe già essere compromesso ma non visibile.
ciao a tutti.
lorenzo stocco
http://www.arteebotanica.org il sito sulle aizoaceae
https://www.facebook.com/lorenzo.stocco#!/

Avatar utente
Tiziano1982
membro forum
membro forum
Messaggi: 38
Iscritto il: 15/04/2012, 13:58
Sesso: Uomo
coltivo dal: 2012
coltivo in provincia di...: Milano
clima: caldo afoso estivo, freddo umido invernale
Località: San Donato Milanese (MI)
Contatta:

Re: Macchie su Astrophytum Ornatum

Messaggio da leggere da Tiziano1982 » 15/04/2012, 16:08

Si, ho innaffiato leggermente la pianta perchè già dall'acquisto alla base era presente il classico collo suberificato, con la tipica colorazione marroncino scuro dovuto ad eccessi di umidità pregressi, così per cercare di evitare attacchi fungini ho pensato di dare del fungicida sistemico (ho letto sulla confezione che andava spruzzato solo su piante adeguatamente bagnate).

Caspita allora devo avere sbagliato, io ho usato solo terreno per cactacee e il lapillo sarà si e no al 10% del volume del terreno utilizato.. devo avere combinato involontariamente un disastro con le mie mani..

Cercherò di rimediare subito Lorenzo
Buona giornata a tutti.

Tiziano

http://it.wikipedia.org/wiki/San_Donato_Milanese
102 metri sul livello del mare.
Estate calda afosa, Inverno con gelate e possibili nevicate, possibilità di avere temperature sotto 0 anche per diversi giorni.

Avatar utente
arteebotanica
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 3390
Iscritto il: 02/05/2010, 22:23
Sesso: uomo
coltivo dal: 1985
coltivo in provincia di...: Treviso
clima: estati afose inverni a volte freddi e umidi
Località: loria TV
Contatta:

Re: Macchie su Astrophytum Ornatum

Messaggio da leggere da arteebotanica » 15/04/2012, 19:42

beh del finghicida non va male darlo, certo bisogna far attenzione anche con i prodotti a non esagerare, ma dalle macchie non mi sembra abbia servito, escludo comunque il ragnetto rosso, quest'ultimo atacca maggiormente gli apici. fai la pova del coltellino e vedi lo stato interno dei tessuti
ciao a tutti.
lorenzo stocco
http://www.arteebotanica.org il sito sulle aizoaceae
https://www.facebook.com/lorenzo.stocco#!/

Avatar utente
pulcius
moderatore
moderatore
Messaggi: 949
Iscritto il: 30/05/2010, 22:02
coltivo dal: 1986
Località: Forlì
Contatta:

Re: Macchie su Astrophytum Ornatum

Messaggio da leggere da pulcius » 15/04/2012, 21:28

Ma le radici quando l'hai rinvasato erano belle sane o ce n'erano gia delle marce. Oltre a quello che ti ha detto Lorenzo, che è la massima autorità in campo, lo toglierei di nuovo dal vaso, gli laverei bene le radici poi gli darei ancora una spruzzata di funghicida poi lo laserei asciugare bene a radice nuda, e lo rinvaserei fra un paio di settimane in un tericcio ben drenato con massimo il 20 % di materiale umifero. Gli astrophytum gradiscono anche un 15% di zeolite che è un inerte vulcanico dalla quale anche si ricava la lettiera dei gatti., è un materiale che assorbe umidita e la rilascia molto lentamente.

Avatar utente
Tiziano1982
membro forum
membro forum
Messaggi: 38
Iscritto il: 15/04/2012, 13:58
Sesso: Uomo
coltivo dal: 2012
coltivo in provincia di...: Milano
clima: caldo afoso estivo, freddo umido invernale
Località: San Donato Milanese (MI)
Contatta:

Re: Macchie su Astrophytum Ornatum

Messaggio da leggere da Tiziano1982 » 16/04/2012, 18:14

Ciao Pulcius,

le radici erano in buono stato, non erano rovinate al momento del rinvaso.

Questa mattina mi sono messo in contatto con un magazzino edile che riesce a procurarmi la pietra pomice così con il lapillo e la pomice comincio a produrre la composta, poi aggiungo il 20% circa di terriccio per cactacee (la terra di campo non posso prenderla) e per la zeolite dovrei cercare in giro.



Tiziano
Buona giornata a tutti.

Tiziano

http://it.wikipedia.org/wiki/San_Donato_Milanese
102 metri sul livello del mare.
Estate calda afosa, Inverno con gelate e possibili nevicate, possibilità di avere temperature sotto 0 anche per diversi giorni.

Avatar utente
opunzia
moderatori globali
moderatori globali
Messaggi: 1379
Iscritto il: 20/05/2010, 15:33
Sesso: donna
coltivo dal: 1998
coltivo in provincia di...: Padova
clima: caldo umido estivo, freddo umido invernale
Socio A.I.A.S. ?: si
Dove tengo le piante in estate ?: dentro e fuori casa
dove le tieni in inverno ?: all'aperto, in casa e in serra
Contatta:

Re: Macchie su Astrophytum Ornatum

Messaggio da leggere da opunzia » 16/04/2012, 21:46

ciao Tizioano 1982 vai a vedere i miei messaggi sull' Astrophitum miriostigma forse ti possono aiutare ed incorraggiare un po'
il titolo del messaggio: Desiderio di vivere leggi e fammi sapere fammi sapere
ciao opunzia cammina:
ciao ciao ImmagineOpunzia

Pianura veneta 12 mt slm
estate afosa, inverno umido e nebbioso
https://www.facebook.com/groups/amici.aias" onclick="window.open(this.href);return false;

Avatar utente
arteebotanica
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 3390
Iscritto il: 02/05/2010, 22:23
Sesso: uomo
coltivo dal: 1985
coltivo in provincia di...: Treviso
clima: estati afose inverni a volte freddi e umidi
Località: loria TV
Contatta:

Re: Macchie su Astrophytum Ornatum

Messaggio da leggere da arteebotanica » 16/04/2012, 22:51

per i materiali puoi trovare qualcosa nello spazio del sito della regione lombardia, ecco il link: https://www.cactus.it/nazionale-regional ... -soci.html

Tiziano1982 ha scritto:Ciao Pulcius,

le radici erano in buono stato, non erano rovinate al momento del rinvaso.

Questa mattina mi sono messo in contatto con un magazzino edile che riesce a procurarmi la pietra pomice così con il lapillo e la pomice comincio a produrre la composta, poi aggiungo il 20% circa di terriccio per cactacee (la terra di campo non posso prenderla) e per la zeolite dovrei cercare in giro.



Tiziano
ciao a tutti.
lorenzo stocco
http://www.arteebotanica.org il sito sulle aizoaceae
https://www.facebook.com/lorenzo.stocco#!/

Rispondi