Aiuto neofita

Qui parliamo della coltivazione, essa comprende, la semina, la crescita, la cura alle malattie e parassiti, il terriccio e insomma tutto quello che centra con la crescita delle nostre piante
Rispondi
vodevil
Messaggi: 2
Iscritto il: 12/09/2010, 1:02
Sesso: Uomo
coltivo dal: 2010

Aiuto neofita

Messaggio da leggere da vodevil » 12/09/2010, 1:42

Ciao a tutti mi chiamo Lorenzo e sono di Pisa, complimenti per il bel forum :D

Da oggi anche io ho una pianta grassa, anzi succulenta come ho scoperto si dice più esattamente, e praticamente da pomeriggio sto cercando di diventare da zero il più grande esperto di queste piante perchè vorrei che almeno stavolta riuscissi a far durare e crescere questo regalo che mi hanno fatto.

Allego delle foto per capirci meglio, e perdonatemi se faccio errori o dico baggianate, fino a pomeriggio non sapevo nulla e ora ho accumulato una innumerevole quantità di informazioni dai siti più disparati :D

La pianta in questione, cercando online e spulciando miriadi di foto dovrebbe essere secondo me una Eriocactus leninghausii o Parodia leninghausii o Notocactus leninghausii o Golden Ball Cactus (mi confermate che sono tutti sinonimi?).

A quanto ho capito conviene sempre rinvasare una piantina appena comprata al mercato del paese, perchè tenuta in vasi piccoli e con composta inadeguata, perciò stasera seguendo le indicazioni del caso l'ho estratta dal vaso.

Ho constatato che le radici sono più sviluppate del previsto (sono tutte radici quelle che si vedono su tutta la superficie della terra, giusto? non vorrei aver detto la baggianata del secolo), e che probabilmente la composta non era così male ovvero alla torba era mescolata anche una certa quantità di "sassolini" che non essendo un esperto non riesco a definire meglio (ho letto che ci vorrebbe del lapillo o pozzolana e un pò di sabbia di fiume), quindi mi aspettavo peggio ma comunque credo che con tutte quelle radici un vaso più grande sarà assolutamente necessario, che ne dite?

Viste queste premesse ho desistito dall'idea di partenza di liberare le radici dalla torba e farle asciugare prima di rinvasare, perchè appunto non sarebbe facile con quella quantità di radici, e volevo prima sapere cosa consigliate voi esperti :D

Il vaso presentava delle chiazze bianche sul bordo ma non credo di dovermi preoccupare (ho letto di cocciniglia e parassiti vari, ma questo potrebbe essere solo dovuto all'umidità in cui era tenuta?)

Inoltre nell'estrazione ed analisi ho trovato 3 piccoli (1 mm di diametro? non saprei) pallini arancioni, che siano semi? Se ricordo bene dovrebbero fare dei semi queste piante no?

Insomma ho scritto troppo, riassumendo: Che fare con le radici e il blocco di terra intorno? Cosa sono questi semini arancioni e cosa posso farne?

Ciao a tutti e grazie in anticipo ;)

ImmagineImmagine
ImmagineImmagine
Immagine

Avatar utente
arteebotanica
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 3356
Iscritto il: 02/05/2010, 22:23
Sesso: uomo
coltivo dal: 1985
coltivo in provincia di...: Treviso
clima: estati afose inverni a volte freddi e umidi
Località: loria TV
Contatta:

Re: Aiuto neofita

Messaggio da leggere da arteebotanica » 12/09/2010, 12:09

vodevil ha scritto:Ciao a tutti mi chiamo Lorenzo e sono di Pisa, complimenti per il bel forum :D

[led]yellow,grazie e ben arrivato[/led]

Da oggi anche io ho una pianta grassa, anzi succulenta come ho scoperto si dice più esattamente, e praticamente da pomeriggio sto cercando di diventare da zero il più grande esperto di queste piante perchè vorrei che almeno stavolta riuscissi a far durare e crescere questo regalo che mi hanno fatto.

vedrai non sarà difficile



Allego delle foto per capirci meglio, e perdonatemi se faccio errori o dico baggianate, fino a pomeriggio non sapevo nulla e ora ho accumulato una innumerevole quantità di informazioni dai siti più disparati :D

non si dicono mai baggianate e un buon passo è già quello che fai chiedendo, il rischio a volte è di far confusione perchè spesso si possono incontrare consigli diversi, ma non è detto siano sbagliati, il fatto è che le succulente si adattano bene a vari metodi con solo poche linee essenziali da seguire che penso sotto chiederai

La pianta in questione, cercando online e spulciando miriadi di foto dovrebbe essere secondo me una Eriocactus leninghausii o Parodia leninghausii o Notocactus leninghausii o Golden Ball Cactus (mi confermate che sono tutti sinonimi?).

tutti sinonimi, come vedi i nomi sono molti ed indicano la stessa pianta, non son sicuro al 100% sia un leninghausii perchè di solito è più sottile di circonferenza( ma i vivaisti spesso son miracolosi) è simile sia al leninghausii che anche un pochino al claviceps altri magari sapranno di più e ti diranno meglio, per il golden ball cactus invece è un nome volgare che non centra nulla con i nomi scentifici detti prima.



A quanto ho capito conviene sempre rinvasare una piantina appena comprata al mercato del paese, perchè tenuta in vasi piccoli e con composta inadeguata, perciò stasera seguendo le indicazioni del caso l'ho estratta dal vaso.


di solito si, anche per controllare lo stato radicale ed eventuali parassiti

Ho constatato che le radici sono più sviluppate del previsto (sono tutte radici quelle che si vedono su tutta la superficie della terra, giusto? non vorrei aver detto la baggianata del secolo), e che probabilmente la composta non era così male ovvero alla torba era mescolata anche una certa quantità di "sassolini" che non essendo un esperto non riesco a definire meglio (ho letto che ci vorrebbe del lapillo o pozzolana e un pò di sabbia di fiume), quindi mi aspettavo peggio ma comunque credo che con tutte quelle radici un vaso più grande sarà assolutamente necessario, che ne dite?

a volte i cactus sopravvivono bene anche in ristrettezze ma se gli dai spazio è sicuramente meglio, a prima vista la composta sembra buona, anche se io sostituirei la torba con del comune terriccio del posto in cui si vive, i notocactus preferiscono una reazione leggermente acida mi sembra, per la sabbia di fium meglio evitare se non si conosce la composizione , cioè quanto sia calcara, per questo ti può aiutare dell'acido muriatico, ma se hai possibilità di mettre del lapillo vulcanico è meglio, magari assieme a pomice( che probebilmente sono quei sassolini che dici)


Viste queste premesse ho desistito dall'idea di partenza di liberare le radici dalla torba e farle asciugare prima di rinvasare, perchè appunto non sarebbe facile con quella quantità di radici, e volevo prima sapere cosa consigliate voi esperti :D


ormai le succulente vanno in riposo e tenute asciutte, io quindi lo farei anche se si rompe qualche radice poi lo fai asciugare bene lo rinvasi e non dai acqua fino alla prossima primavera, anche perchè ormai che l'hai mosso qualche danno alle radici potresati averlo fatto e rimetterlo con quel terriccio bagnato potrebbe significare dare il via a delle infiltrazioni di funghi, tenendolo asciutto si sgonfierà un pochino ma on devi prendere paura, dagli sempre sole durante l'inverno e una temperatura fresca


Il vaso presentava delle chiazze bianche sul bordo ma non credo di dovermi preoccupare (ho letto di cocciniglia e parassiti vari, ma questo potrebbe essere solo dovuto all'umidità in cui era tenuta?)

quelle chiazze che vedo è il residuo di calcare resente nell'acqua usata per dar da bere

Inoltre nell'estrazione ed analisi ho trovato 3 piccoli (1 mm di diametro? non saprei) pallini arancioni, che siano semi? Se ricordo bene dovrebbero fare dei semi queste piante no?

è concime a lenta cessione, viene usato spesso dai vivasti, i semini sonopiù piccoli e neri, non li vedresti certo se cadono in quel terrno

Insomma ho scritto troppo, riassumendo: Che fare con le radici e il blocco di terra intorno? Cosa sono questi semini arancioni e cosa posso farne?

Ciao a tutti e grazie in anticipo ;)

ti ho detto tutto se hai dubbi chiedi ancora, ciao e ben arrivato congratulations_cut:
ciao a tutti.
lorenzo stocco
http://www.arteebotanica.org il sito sulle aizoaceae
https://www.facebook.com/lorenzo.stocco#!/

vodevil
Messaggi: 2
Iscritto il: 12/09/2010, 1:02
Sesso: Uomo
coltivo dal: 2010

Re: Aiuto neofita

Messaggio da leggere da vodevil » 12/09/2010, 12:29

Semplicemente perfetto, tutto chiarissimo, grazie mille! Vi terrò aggiornati ;)

Rispondi