mammilarie da identificare

Un aiuto nel riconoscere queste sconosciute
Avatar utente
arteebotanica
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 3358
Iscritto il: 02/05/2010, 22:23
Sesso: uomo
coltivo dal: 1985
coltivo in provincia di...: Treviso
clima: estati afose inverni a volte freddi e umidi
Località: loria TV
Contatta:

Re: mammilarie da identificare

Messaggio da leggere da arteebotanica » 04/06/2013, 22:40

Grazie maurilio, provo a controllare questi nomi, per la schwarzi lo sospettavo ma non ero certo per la quinta foto su facebook mi dicevano anche mammilaria-cv-ginsa-maru e a cercare su google mi sembra proprio lei, se hai tempo prova a vedere anche tu che cosa ne pensi, mi faresti un grosso favore, grazie ancora
ciao a tutti.
lorenzo stocco
http://www.arteebotanica.org il sito sulle aizoaceae
https://www.facebook.com/lorenzo.stocco#!/

maurillio
membro forum
membro forum
Messaggi: 94
Iscritto il: 21/06/2010, 22:46
coltivo dal: 1992

Re: mammilarie da identificare

Messaggio da leggere da maurillio » 05/06/2013, 19:58

Potrebbe anche essere ginsa-maru, ma le spine centrali sono talmente tanto robuste che confermerei la mia suggestione.
http://mammillaria.forumotion.net/t1288 ... aria-rekoi" onclick="window.open(this.href);return false;

Nel sito inglese della U.K. Mammillaria Society puoi trovare tutte le foto che vuoi nella galleria che ho curato qualche anno fa.
E' molto rigorosa e costantemente aggiornata.
http://mammillaria.forumotion.net/f21-m ... ias-a-to-z" onclick="window.open(this.href);return false;

Avatar utente
arteebotanica
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 3358
Iscritto il: 02/05/2010, 22:23
Sesso: uomo
coltivo dal: 1985
coltivo in provincia di...: Treviso
clima: estati afose inverni a volte freddi e umidi
Località: loria TV
Contatta:

Re: mammilarie da identificare

Messaggio da leggere da arteebotanica » 05/06/2013, 20:04

ok ti ringrazio, segnerò la galleria anche per prossime identificazioni
ciao a tutti.
lorenzo stocco
http://www.arteebotanica.org il sito sulle aizoaceae
https://www.facebook.com/lorenzo.stocco#!/

Rispondi