Le Piante
 L'editoria
      L'associazione

 

Piante Grasse fascicolo 1, Gennaio - Marzo 2017 - volume 37

Share

Copertina 1 2017

Adansonia rubrostipa
Riserva del lago Tsimanampetsotsa -
Foto: Mario Fasolato e Maria Luigia Pinton

                     Sommario

- Editoriale
- Fioritura di Agave nigra
Luca Sandrini
- Da Ifaty ad Anakao e al lago Tsimanampetsotsa
... dal diario di viaggio in Madagascar 2014
Maria Luigia Pinton e Mario Fasolato
- Rhipsalis pianta antistress
Gabriella Bissaldi
- Ortegocactus macdougallii - Un’esperienza
Lorenzo Stocco
- Il risveglio delle piante succulente
Emilio Capacci

 

Maria Luigia Pinton e Mario Fasolato
Da Ifaty ad Anakao e al lago Tsimanampetsotsa
... dal diario di viaggio in Madagascar 2014
foto degli autori salvo diversa indicazione

Ifaty foresta spinosa Pachypodium geayi frutti

Pachypodium geayi, foresta spinosa a Ifaty

Abbiamo visitato una caverna dove vivevano nell’acqua dei pesciolini endemici bianchi ciechi e su un masso abbiamo visto la pelle di un serpente che aveva fatto la muta. Più avanti c’erano piante di Adansonia rubrostipa e un Pachypodium geayi che dal tronco iniziale, forse a causa di un evento naturale che l’aveva spezzato, aveva sviluppato cinque nuovi tronchi ognuno di essi si protendeva verso il cielo come una mano alzata. Seguivano alcune piante di Alluaudia comosa e un enorme esemplare di Adansonia rubrostipa che secondo la guida era millenaria. Proseguendo abbiamo trovato diversi esemplari di Operculicaria hyphaenoides, alberi di Euphorbia enterophora e numerosi Ficus macrophylla che crescevano affondando le loro radici in una caverna la cui volta era sprofondata, era ciò che restava di un antico fiume sotterraneo.

Alluaudia comosa lago Tsimanampetsotsa

Lago Tsimanampetsotsa, Alluaudia comosa

 

Gabriella Bissaldi
RHIPSALIS PIANTA ANTISTRESS
Foto e piante dell’autrice salvo diversa indicazionea

Rhipsalis capilliformis

Rhipsalis capilliformis

In quanto epifite, crescono su altre piante nelle foreste pluviali tropicali e subtropicali, ma a volte anche tra le rocce nel terreno. Pur non ottenendo nutrimento dagli alberi, si approvvigionano dell’acqua delle precipitazioni e degli elementi nutritivi derivanti dalla decomposizione della corteccia degli alberi che le ospitano.
Per questo, nella nostra collezione, si prestano molto bene ad essere coltivate in primavera - estate in giardino, sotto un albero che le protegga, in vasi sospesi e poi, in inverno, in casa su un qualche ripiano possibilmente vicino alle finestre.

Fiore di Rhipsalis cereuscula

Fiore di Rhipsalis cereuscula

 

 Emilio Capacci     
Il risveglio delle piante succulente

 Rebutia sp. fiorisce molto presto in primavera

Rebutia sp. fiorisce molto presto in primavera

Se non è già stato fatto nei mesi invernali, è necessario fare il rinvaso (ove ce ne sia bisogno) al primo risveglio della pianta. Si toglie la pianta dal vecchio vaso, si liberano le radici da tutto il terriccio e con esso anche porzioni di radici secche o marce, si lascia riposare per alcuni giorni in un luogo asciutto e ombreggiato per far rimarginare eventuali feriteinferte alle radici. Dopo circa una settimana si sistema in un nuovo vaso leggermentepiù grande del precedente,
.....
Le Lithops, che fiorisconoad inizio autunno, in primaveraripartono solo quandole vecchie foglie sono ormai secche, queste emettono la nuova vegetazione, durante il periodo invernale asciutto, con la muta. Vanno bagnate con parsimonia in primavera, dopo il completamento della muta, altrimenti si rischia di farle marcire. Con parsimonia non vuol dire poca acqua, ma bagnarle bene con annaffiature molto distanziate tra loro.

Lithops hookeri al cambio fogliare in primavera foto Lorenzo Stocco

Lithops hookeri al cambio fogliare in primavera, foto Lorenzo Stocco

 

 

 

Share