Le Piante
 L'editoria
      L'associazione

 

La concimazione

Prodotti Chimici


Tutti i vegetali hanno bisogno per il loro sostentamento di alcune sostanze chimiche; le principali sono l'azoto che serve per lo sviluppo della pianta, il fosforo che stimola la fioritura e la formazione di radici e gemme, il potassio che serve per irrobustire la pianta. Inoltre, per un regolare metabolismo, devono avere a disposizione piccole quantità di altri elementi (ferro, magnesio, manganese ecc.). Le piante grasse hanno bisogno di una bassa percentuale di azoto (N), di una buona dose di fosforo (P) e di una robusta quantità di potassio (K).


Concimi ternari
 

Sono i concimi più completi in quanto contengono le 3 principali sostanze che servono al sostentamento delle piante. Sono caratterizzati da una terna di numeri (formula) che indicano rispettivamente le percentuali di azoto (N), di fosforo (P) e potassio (K); es. il concime ternario 5N-I5P-30K. contiene il 5% di azoto, il 15% di fosforo e il 30% di potassio.
Le formulazioni più utilizzate sono le seguenti:


6-18-36 e 5-15-30
Specifici per cactacee. Utilizzati anche per le succulente fogliari aggiungendo sostanza organica (azoto) es. Humus, urea, nitrato di potassio.Controindicati per le acidofile.

20-20-20 e 18-18-18
Utilizzabili per le più comuni piante verdi, orchidee e per le succulente fogliari

30-10-10
Per piante acidofile. Da non utilizzare per le cactacee e le succulente in generale.

10-50-10
Favorisce lo sviluppo delle radici e la crescita di germogli.

A complemento dei concimi ternari possono essere utilizzate le seguenti sostanze:

 Solfato di Potassio:
Irrobustisce i tessuti vegetali e favorisce la crescita; somministrare ogni 2 settimane durante il periodo vegetativo; soluzione 1 grammo/litro.
Si consiglia di utilizzarlo alla fine del periodo vegetativo (da settembre fino all'ultima annaffiatura) in completa sostituzione delle altre concimazioni in quanto aumenta la concentrazione salina dei tessuti delle piante (funzione antigelo).

 Solfato di Magnesio:
Favorisce la fotosintesi clorofilliana e rende amara la linfa e perciò sgradita alle coccini¬glie; indicato per le Asclepiadacee; somministrare ogni 2 settimane durante il periodo vegetativo; soluzione 1 grammo/litro.

 Fosfato di Potassio:
Stimola la fioritura e irrobustisce le piante; somministrare ogni 2 settimane durante il periodo vegetativo; soluzione 1 grammo/litro.

 Nitrato di Potassio:
Stimola la crescita; somministrare ogni due settimane durante  il  periodo vegetativo; soluzione 1 grammo/litro; usare con parsimonia per le piante succulente. Acido Borico:
Serve per mantenere le piante in perfetta forma; somministrare 1- 2 volte l'anno; soluzione 1 grammo/litro; il prodotto si scioglie con difficoltà, quindi eventuali residui possono essere riutilizzati per successive soluzioni.

 Sequestrene:
Prodotto che "sequestra" il calcio e rilascia il ferro e quindi  particolarmente adatto per piante    acidofile; somministrare 3 volte/anno; soluzione 1 grammo/litro.

 Urea (azoto):
Valgono i consigli sull'uso dell'azoto per le piante succulente; somministrare un cucchiaio raso per ogni litro di terriccio in occasione